allemandi
Società  Editrice Umberto Allemandi & C. S.p.a. - Fondata nel 1983 - Torino London New York Venezia

Franco Grignani. Alterazioni Ottico Mentali 1929-1999.



Milano, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, 23 gennaio - 15 marzo 2014. L'obiettivo di Cristina Quadrio Curzio e Leo Guerra, commissari delle esposizioni delle Gallerie del Credito Valtellinese, con Manuela Grignani è quello di restituire a Grignani la sua complessità d'artista. Egli si è espresso come artista, architetto, fotografo, graphic designer, art director. Ed è di tutte queste sfaccettature, che la retrospettiva intende dar conto, documentando peculiarità e competenze diverse ma tutte strettamente riconducibili alla ricerca di Grignani sulla percezione visiva, ricerca cui restò fedele per l'intera vita. Per il grande pubblico la figura di Grignani è riconducibile ad un marchio, quello della Pura Lana Vergine da lui creato nel 1964, forse il più noto e universale nella storia della comunicazione della seconda metà del secolo scorso. Ma quel marchio, pur fortunato, è solo uno dei tanti da lui creati, frutto di una specializzazione tra le diverse di Grignani, artista ed intellettuale che non ha mai perso alcuna occasione per approfondire la percezione dell'immagine e le "regole" che ad essa sono sottese, convinto che "l'immagine raggiunge la sua dinamica unità per mezzo di vari livelli di integrazione: tensione, ritmo, armonia matematica. L'esperimento - continua Grignani - è il risultato di un conflitto fra forze esterne ed interne, fra due forze dinamiche e forze di riferimento". La sua è sempre stata una ricerca sulla "verità della forma visiva", condotta in modo solitario, metodico, raffinato, allo stesso momento apertissimo a quanto, anche grazie all'eco del suo lavoro, maturava in Europa e nel mondo. E applicata ad ogni sua attività e creazione artistica, come le diverse sezioni di questa mostra ben evidenziano anche attraverso la presentazione di un notevolissimo numero di lavori inediti. Grignani, pavese del Po, nasce a Pieve di Porto Morone nell'anno della nascita ufficiale del Cubismo, ovvero nel 1908. Del Grande Fiume sembrano affascinarlo le sinuosità, il movimento e le rifrazioni dei gorghi, rispetto alla fissa superficie della terra padana.
A cura di: Manuela Grignani, Leo Guerra, Cristina Quadrio Curzio
Pagine: 160
Misure: 31 x 21 cm
Illustrazioni: ill. e tavv. b/n col.
Legatura: Brossura
ISBN: 978-88-422-2299-2
Prezzo: 45,00 €